BONUS GAS

Il Bonus Gas è uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e il Sistema Idrico per garantire un risparmio sulla spesa per l’energia alle famiglie in condizione di disagio economico e a quelle numerose.
La domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso altro ente designato dal Comune (Caf, comunità montane) utilizzando gli appositi moduli reperibili sul sito dell’Autorità.
Possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura di gas naturale trasportato da reti di distribuzione, per la sola abitazione di residenza, appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro;
  • ad un nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • con misuratore gas di classe non superiore a G6 (la classe del misuratore è collegata alla quantità di gas che può essere trasportata in un punto di fornitura e distingue le utenze domestiche da quelle di tipo industriale o commerciale. Questo parametro viene verificato dal distributore).

La compensazione è riconosciuta sia ai clienti che hanno stipulato un contratto di fornitura individuale sia ai clienti che utilizzano impianti condominiali.
Gli importi previsti sono differenziati rispetto alla categoria d’uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica . Il valore del bonus è aggiornato annualmente dall’Autorità entro il 31 dicembre dell’anno precedente.
Per approfondimenti in merito, vi invitiamo a visitare il sito dell’Autorità di Regolazione per L’Energia Reti e Ambiente: ARERA