FAQ

Cambiare fornitore non comporta alcuna interruzione della fornitura gas. Una volta firmato il contratto, la nostra società di vendita si occuperà di tutte le pratiche per il cambio, che avverrà alla decorrenza stabilita.

Per cambiare l’intestazione di una fornitura attiva basta contattare la propria società di vendita gas.

Il codice PDR (Punto Di Riconsegna) è il codice numerico che identifica in modo univoco il punto fisico sul territorio nazionale in cui il gas è consegnato dal distributore nazionale al cliente finale. Il codice PDR non cambia neanche in caso di cambio di fornitore.

Il fornitore di gas è tenuto a richiedere i dati catastali dell’utenza contrattualizzata e trasmetterli all’Agenzia delle Entrate, come indicato dalla Legge n. 311 del 30 dicembre 2004 (Finanziaria 2005) e sue successive modifiche.

In caso di guasto del contatore gas va chiamato il numero verde del pronto intervento del proprio distributore nazionale riportato sulla prima pagina della bolletta. In caso di dispersione con odore di gas, chiamare tempestivamente il suddetto numero di pronto intervento, avendo l’accortezza di non accendere interruttori elettrici, di non accendere fiamme di qualsiasi natura, di arieggiare i locali e di non utilizzare telefoni cellulari.